fbpx
Tutorial

Organizzare un afternoon tea a tema Bridgerton!

Il fascino irresistibile della serie televisiva Bridgerton ha conquistato milioni di spettatori in tutto il mondo, portando con sé una rinnovata passione per le atmosfere eleganti e raffinate della Londra dell’era Regency. Con l’arrivo della terza stagione, nuovi intrighi e personaggi affascinanti hanno catturato l’immaginazione dei fan, rendendo particolarmente popolare l’idea di organizzare feste a tema Bridgerton. Uno degli elementi più iconici della serie è il tè pomeridiano, un rituale che i personaggi principali, come Penelope Featherington e Colin Bridgerton, condividono spesso. Questo ha ispirato una nuova tendenza: organizzare feste a tema Bridgerton, complete di afternoon tea, dolci e bevande dedicati.

Ispirazioni da Bridgerton: locali londinesi e le tue idee

In diversi locali di Londra, è possibile vivere l’esperienza di un vero afternoon tea a tema Bridgerton. Tra i più rinomati, troviamo il The Lanesborough, che offre un “Bridgerton Afternoon Tea” con dolci ispirati ai personaggi e alla serie. Altrettanto affascinante è l’offerta del The Kensington Hotel, che propone un menù dedicato con prelibatezze che sembrano uscite direttamente da una scena della serie. Questi esempi possono offrire una guida preziosa per organizzare la tua festa a tema.

Consigli per organizzare una festa Bridgerton a base di tè

Per ricreare l’atmosfera di Bridgerton nel tuo salotto, inizia dalla tavola. Opta per una tovaglia in pizzo bianco e aggiungi dettagli floreali con centrotavola di rose e ortensie, come quelli che decorano le eleganti dimore dei Bridgerton e dei Featherington. Utilizza porcellane raffinate, magari decorate con motivi floreali o con api e farfalle, un tema ricorrente della serie.

Quando si tratta di cosa servire, ispirati ai tipici afternoon tea inglesi. Sandwich al cetriolo e al salmone affumicato, scones con panna e marmellata, e una selezione di pasticcini sono fondamentali. Per il tè, offri una varietà di miscele: il classico Earl Grey non può sicuramente mancare, ma potresti pensare anche ad una miscela più maliziosa come Rossetto & Cioccolato. Tra i tè verdi, prova le varianti aromatizzate più delicate come Sauvage, al bergamotto, o Club Tropicana, al mango. Non dimenticare anche un’infusione senza teina, magari Hugo che ricorda un cocktail! A proposito di cocktail, potresti pensare anche di realizzarne uno usando un tè o una tisana come base: qui trovi un nostro ebook gratuito con qualche idea.

La storia degli afternoon tea inglesi

Il rituale del tè pomeridiano ha origini nobili e risale al 1840, grazie ad Anna, la settima Duchessa di Bedford. All’epoca era abitudine consumare solo due pasti al giorni, la colazione e la cena; la diffusione dell’illuminazione artificiale nelle case, però, iniziò a far diventare comune tra i nobili tardare l’orario della cena. La duchessa pensò quindi di far servire tè e spuntini leggeri nel tardo pomeriggio, per placare l’appetito! Questo rituale divenne rapidamente una moda tra l’aristocrazia britannica e si evolse in una tradizione sociale che perdura ancora oggi. Bridgerton, ambientato qualche decennio prima di questa istituzione, anticipa questa abitudine, mostrando una società già innamorata del tè.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuoto