Scoperta,  Tutorial

Prepariamo un tè con la tecnica koridashi!

In Giappone si distinguono due tecniche di infusione a freddo del tè. La prima è la tecnica mizudashi, che è la nostra comune infusione a freddo in cui il tè viene immerso in acqua fredda e lasciato infondere in frigorifero (le nostre istruzioni qui!). La seconda, meno comune e riservata soprattutto ai tè più preziosi, è la tecnica koridashi, ovvero l’infusione su ghiaccio.

Questa tecnica, che vi illustriamo qui sotto passo per passo, è solitamente utilizzata per valorizzare i tè verdi giapponesi con spiccate note umami: la bassa temperatura infatti esalta questo tipo di sentori e blocca invece quelli più astringenti, creando così un’infusione particolarmente dolce e gustosa.

Sebbene possa essere usata con qualsiasi tipo di tè puro, il nostro consiglio è di riservarla ai tè verdi giapponesi di particolare valore, come Sencha e Gyokuro: sono questi infatti quelli che ne risulteranno valorizzati al meglio e che possono meritare l’attesa più lunga per ottenere il risultato.

Iniziamo!

Cosa serve per preparare un tè con la tecnica koridashi? Sicuramente un tè di alta qualità, del ghiaccio, una teiera (noi consigliamo una di vetro per ammirare l’infusione e il colore del tè), un filtro e un secondo contenitore.

Riempi la teiera di ghiaccio. Tieni a mente che l’acqua ghiacciata ha un volume che è quasi il doppio rispetto a quando si scioglierà: considera questo aspetto nella scelta della grandezza della teiera.

Versa il tè sul ghiaccio. La tecnica koridashi è l’unico caso in cui ti diremo di far così: in tutte le altre infusioni è preferibile versare l’acqua sulle foglie di tè!

Per quanto riguarda la quantità di tè, in Giappone per questa tecnica si usano dosi molto elevate di foglie (anche 6g ogni 100ml di acqua!). Il nostro consiglio è invece quello di non esagerare e mantenere il dosaggio a cui siamo abituati: il nostro palato “occidentale” potrebbe infatti non apprezzare un gusto troppo intenso.

Per ora hai finito, lascia la teiera a temperatura ambiente e goditi il processo.

Quando tutto il ghiaccio sarà sciolto, è il momento di filtrare, versando il tè in un altro contenitore attraverso un filtro o un colino.

Pronto! Il tuo tè è pronto da servire e da gustare. Il nostro consiglio è di berlo immediatamente alla temperatura che risulta dopo l’infusione. In alternativa può essere riposto in frigorifero.

0