fbpx
Su di noi

Zona rossa dal 15 marzo: cosa cambia?

Dal 15 al 27 marzo 2021 la Lombardia viene identificata come zona rossa nell’ambito delle regole per il contenimento del contagio da COVID-19. Cosa cambia per la nostra bottega?

La buona notizia è che, almeno per noi, cambia davvero poco e in questo articolo abbiamo pensato di riassumere gli impatti di questa nuova misura sulla nostra attività.

COSA NON CAMBIA?

La nostra bottega rientra tra le categorie di attività commerciali autorizzate a restare aperte per la vendita di beni alimentari e di prima necessità. Questo significa che saremo regolarmente aperti dal martedì al sabato, dalle 11 alle 14 e dalle 15:30 alle 19:30.

Come ormai è abitudine da mesi, l’accesso sarà consentito ad un cliente alla volta e la permanenza in negozio dovrà essere limitata al tempo necessario per l’acquisto. Per evitare attese è possibile effettuare i propri acquisti nella Bottega Online con ritiro gratuito in negozio o con consegna a domicilio.

Non è consentito l’accesso senza mascherina, che dovrà essere indossata correttamente coprendo naso e bocca per tutta la permanenza in bottega. Non è MAI consentito abbassare la mascherina, neanche per un periodo limitato di tempo.

All’ingresso della bottega troverete un flacone di igienizzante per le mani che vi chiediamo di utilizzare prima di procedere ai vostri acquisti.

COSA CAMBIA?

Non è consentita la vendita di articoli diversi dai generi alimentari. Per esigenze di magazzino continuerete a trovarli esposti, ma non ci sarà possibile vendere teiere, tazze, thermos e altri tipi di accessori. Potete comunque continuare ad acquistarli online scegliendo la consegna a domicilio.

AUTOCERTIFICAZIONE

Lo spostamento delle persone all’interno del Comune è consentito solo per esigenze lavorative, di salute e di necessità. L’acquisto di beni alimentari è considerata una necessità valida per consentire lo spostamento e quindi la visita alla bottega. In caso di controlli, sarà sufficiente indicare sull’autocertificazione “acquisto di generi alimentari” come motivo che determina lo spostamento. L’autocertificazione può essere preparata anche a casa, utilizzando il modello disponibile qui.

0