fbpx
Scoperta

Tre oolong puri da scoprire

Nell’articolo precedente abbiamo scoperto insieme il tè oolong, il tè semi-ossidato prodotto tradizionalmente in Cina e a Taiwan. Scopriamo ora qualche caratteristica in più dei principali tè oolong puri (ma ci sono anche quelli aromatizzati!) e come prepararli.

Tie Guan Yin 15%

Il Tie Guan Yin è probabilmente il tè oolong cinese più conosciuto. A differenza dei tè neri e verdi generalmente raccolti in primavera, la sua produzione avviene in autunno. La sua zona di produzione classica sono i monti del Fujian, dove le foglie vengono raccolte, parzialmente ossidate e arrotolate in strette sfere che rivelano nella tazza foglie di grandi dimensioni. La sua infusione è naturalmente dolce, con note che ricordano il sentore della castagna. E’ un tè ottimo soprattutto per una pausa di metà mattina o pomeriggio, anche in accompagnamento ad uno spuntino dolce.

Dong Ding 20%

Il Dong Ding è allo stesso tempo uno dei tè più famosi e preziosi prodotti a Taiwan. La sua produzione avviene nella zona montuosa di Nantou ed è completamente manuale. Le foglie vengono raccolte e arrotolate a mano dopo una breve ossidazione che conserva le caratteristiche vivaci e fresche della foglia appena raccolta. L’infusione ha note profumatissime e fiorite, che ricordano i fiori bianchi di pesco. E’ un tè da gustare in purezza, per apprezzarne pienamente la preziosità dell’aroma.

Formosa 50%

La fermentazione più elevata di questa varietà di tè oolong taiwanese rivela in tazza una personalità decisa, lievemente speziata e con sentori di frutta a guscio come la nocciola. Il tè Formosa è uno dei più popolari tè oolong taiwanesi e presenta foglie particolarmente lunghe e scure che giustificano il significato del suo nome (wulong significa infatti “drago scuro”). E’ un tè ottimo anche a tavola, in accompagnamento ai sapori dell’autunno o ai salumi.

I tè oolong si preparano con acqua a 90° e infusioni relativamente brevi, che vanno dai 3 ai 4 minuti. Una caratteristica dei tè oolong, così come di altri tè puri, è la possibilità di riusare le foglie già infuse per una seconda infusione nell’arco di qualche ora. Per i tè oolong, soprattutto i più preziosi come il Dong Ding che si può infondere anche fino a quattro volte, è una tecnica importante perché spesso le infusioni successive sono migliori della prima!

0