fbpx
Scoperta

La tisana perfetta

Preparare una buona tisana è semplice se si hanno a mente pochi piccoli accorgimenti e se si hanno a disposizione gli strumenti giusti.

Cominciamo dall’acqua

L’acqua è l’ingrediente principale della vostra tisana. Può essere usata tranquillamente acqua di rubinetto, ma una buona idea potrebbe essere quella di filtrarla in una caraffa per eliminare eventuali impurità.

Tutte le tisane si preparano con acqua a 100°, niente di più facile da ottenere con un bollitore o un pentolino. Meno consigliato l’uso del micro-onde, con cui è più complicato regolare la temperatura finale e che difficilmente vi restituirà acqua bollente.

Un dettaglio importante da ricordare sempre: indipendentemente dal filtro usato, è l’acqua che deve essere versata sulla miscela e non la miscela ad essere immersa nell’acqua.

Parliamo di filtro

Visto che lo abbiamo citato, parliamo di quale filtro usare. In linea generale, l’ideale è sempre usare il metodo che ci consenta di lasciare il più libere possibile le foglie nell’acqua. Per questo il nostro metodo preferito per preparare qualsiasi tipo di infusione è lasciare la miscela completamente libera nell’acqua e filtrare con un colino quando è il momento di versarla nelle tazze.

Ci rendiamo conto però che sia più pratico usare un filtro in cui contenere la miscela e per questo la nostra indicazione resta quella di usare quello che lascia più spazio alle foglie.

In bottega è possibile acquistare filtri monouso biodegradabili, oppure scegliere il filtro in maglia di metallo del diametro più adatto al vostro contenitore (questo è il più utilizzato).

Meno consigliati per una tisana sono invece le “palline” di metallo (lasciano davvero poco spazio) o i filtri in vetro (che tendono ad ostruirsi con miscele molto polverose).

Il contenitore giusto

Se state preparando una tisana per tutta la famiglia o se ne bevete molta, una teiera è sicuramente lo strumento che fa per voi.

Per il consumo individuale, invece, perché non optare per una tisaniera? Si tratta di una tazza che comprende già un filtro della giusta dimensione e un coperchio per mantenere il calore durante l’infusione e che può essere usato come piattino dove poggiare il filtro appena questa è terminata. E’ una soluzione pratica per preparare velocemente una tisana, senza sporcare troppi strumenti!

Dosi e tempi di infusione

In linea generale, il nostro consiglio è di usare sempre 3gr di miscela ogni 250ml d’acqua (la dimensione di una tazza da tè). Con una tisana questa dimensione può essere però ingannevole: alcune miscele sono molto leggere e voluminose e 3gr possono corrispondere anche a due cucchiai di erbe; altre invece sono più compatte e pesanti e ne bastano due cucchiaini. L’ideale sarebbe avere a disposizione una bilancina, ma chiedeteci pure di mostrarvi la dose adatta quando acquistate la vostra tisana in bottega!

Il tempo di infusione per le tisane è più flessibile rispetto a quello dei tè: generalmente si tratta di 5/6 minuti, ma lasciatevi guidare dal gusto, uno o due minuti in più intensificheranno il sapore senza guastarlo.

0